Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Accetta Voglio saperne di più X
Teatro Francesco di Bartolo
Homepage
Il Teatro
Stagione Teatrale
Teatro Ragazzi
Piccoli Fuochi
Produzioni
Contatti
Prenotazioni
Mailing-List
 



28 Febbraio 2018 - Ore 21:15

Teatro Vittoria

Teatro delle Ariette · Paola Berselli e Stefano Pasquini
Teatro Naturale? Io, il couscous e Alberto Camus

Regia · Stefano Pasquini

Con Paola Berselli, Maurizio Ferraresi e Stefano Pasquini
Audio e Luci · Massimo Nardinocchi


In questo spettacolo si intrecciano e si confondono il passato e il presente: il passato della storia che raccontiamo e il presente dello spettacolo che stiamo facendo. È la storia di formazione di un giovane diciassettenne che, seguendo l'amore, arriva in Francia dove è accolto da una famiglia di spagnoli, fuggiti in Algeria alla fine della Guerra Civile e arrivati in Francia per sfuggire alla Guerra di Indipendenza algerina. I pochi mesi dell'estate del 1978 mi hanno fanno incontrare in un lampo 50 anni di cultura e scoprire "Lo straniero" di Albert Camus, un libro che mi ha cambiato la vita. Mersault, il protagonista de "Lo straniero", è un uomo che rifiuta di mentire e obbedisce soltanto alle leggi della natura, è vero e sincero fino alle estreme conseguenze. Vive la sua vita naturale, solitaria e sensuale, fatta di cieli e di profumi d'estate anche in prigione, quando viene arrestato per avere ucciso un uomo.
Durante lo spettacolo facciamo il couscous.