Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Accetta Voglio saperne di più X
Teatro Francesco di Bartolo
Homepage
Il Teatro
Stagione Teatrale
Teatro Ragazzi
Piccoli Fuochi
Produzioni
Contatti
Prenotazioni
Mailing-List
 



15 - 17 - 18 Dicembre 2017 - Ore 21:15
17 Dicembre 2017 - Ore 17:00


Teatro Francesco di Bartolo


MAUSER
di Heiner Muller

regia Dario Marconcini
Aiuto Regia Paola Marcone

Con Giovanni Buscarino, Giovanna Daddi, Paola Marcone, Edoardo Altamura, Irene Falconcini, Silvia Frino, Francesca Galli, Meryem Ghannan, Francesco Grumetti e Viviana Marino
Luci e scene Riccardo Gargiulo e Maria Cristina Fresia
Costumi Giovanna Dadd


O Germania pallida madre!
O scrittori del dopo-Brecht, che vi siete caricati sulle spalle le colpe, le ferite, le lacerazioni e le dolorose esperienze del nazismo! O Romanticismo tedesco quando esso significa simpatia per la morte e la notte! Tutto questo si riflette nel testo di Heiner Müller, dove ogni parola è come ferro rovente che si incide sulla carne. Lui, il Berlinese, vive a Berlino in quella città piena di testimonianze degli orrori del nazismo. Eppure questo testo si apre
a uno spazio radicalmente diverso rispetto a quello della cronaca storica tanto da risultare paradossalmente attuale. Mauser è la pistola che l’eroe della Rivoluzione usa per uccidere gli oppositori con un colpo alla nuca. Dopo tanto uccidere, questo campione chiede di essere sollevato dall’incarico. Il carnefice diventa vittima e come tale, in un ultimo anelito di speranza, chiede alla Rivoluzione che cosa è l’uomo e che cosa sa dell’uomo: questo, che è il tema dell’incompatibilità tra l’esistenza e l’ideologia, se essa si discosta dalle leggi eterne della morale e della pietà.
Presentiamo questo lavoro come un primo studio di approccio al teatro di Heiner Müller, con la speranza di arrivare poi a penetrare meglio la sua poetica, dove il vero piacere della scrittura è la catastrofe, anzi, il piacere della catastrofe: «Noi esistiamo grazie a una situazione catastrofica e conflittuale della realtà».

NEWS & NOTIZIE
Sono aperte le prenotazioni per gli spettacoli e la sottoscrizione degli abbonamenti.


PROSSIMI EVENTI



Teatro Francesco di Bartolo
Tel. / Fax: +39 0587 724548
Email. teatrodibuti@teatrodibuti.it

Teatro Francesco di Bartolo Comune di Buti
Ministero dei beni e delle attivit culturali e del turismo
Festa della Toscana
Regione Toscana









TEATRO DI BUTI
via F.lli Disperati, 4
56032 - Buti (PI)
P.Iva: 01062170509

Informativa Privacy
Informativa Cookie